Scarica qui l'avviso

 

    Dal 1° gennaio 2019,  la legge di bilancio ha introdotto l’obbligo diffuso della fatturazione elettronica sia nelle relazioni commerciali tra soggetti passivi Iva privati (aziende e professionisti ) sia verso i consumatori finali.

    Per creare, ricevere, firmare, trasmettere e conservare una fattura elettronica i professionisti dovranno utilizzare un sistema digitale che abbia i requisiti di legge.

    Oggi la fatturazione elettronica definisce un percorso unico standardizzato grazie al Sistema di Interscambio (SdI) dell’Agenzia delle Entrate.

1.      La fattura elettronica viene compilata tramite un software di fatturazione elettronica.

2.      Viene firmata digitalmente (tramite firma elettronica qualificata) dal soggetto che emette la fattura o dal suo intermediario in modo da garantire origine e contenuto.

3.      Chi emette la fattura dovrà poi inviarla al destinatario tramite il Sistema di Interscambio che, per legge, è il punto di passaggio obbligato per tutte le fatture elettroniche emesse verso la Pubblica Amministrazione e verso i privati.

4.      Dopo i controlli tecnici automatici, il Sistema di Interscambio provvede a recapitare il documento alla Pubblica Amministrazione o al soggetto privato a cui è indirizzato.

Sono esonerati dalle precedenti disposizioni i professionisti che rientrano nel c.d. “regime di vantaggio” e quelli che applicano il regime forfettario il cui limite di fatturato è stato innalzato fino ad €. 65.000,00.

SI INVITANO I COLLEGHI INTERESSATI,  AL  FINE DI CONCRETIZZARE LA CONVENZIONE CON LA SOCIETA' BRIANTECH, A MANIFESTARE IL PROPRIO INTERESSE ENTRO IL 10.1.2019, TERMINE ULTIMO ED ESSENZIALE.