Scarica qui la nota 

 

Restituzione dei fascicoli di parte ex art. 2961 c.c.

Scarica qui il Bando

I Delegati di Cassa Forense Avv.ti Vincenzo Nocilla e Maria Annunziata comunicano il

BANDO PER L'ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER PROGETTI DI SVILUPPO ECONOMICO DELL’AVVOCATURA

"I Delegati di Cassa Forense Avv.ti Vincenzo Nocilla e Maria Annunziata comunicano che il Tribunale di Roma in data 04/12/2017 ha deciso il giudizio relativo alle ultime elezioni del Comitato dei Delegati. 
In particolare, il Tribunale ha riconosciuto l'obbligatorietà dell'iscrizione alla Cassa per tutti gli iscritti agli albi solo a decorrere dalla data di entrata in vigore del regolamento di attuazione dell'art. 21, commi 8 e 9, della legge n. 247/2012, con conseguente esclusione dell'elettorato attivo in capo a coloro che non erano iscritti all'Ente al momento della indizione delle ultime elezioni"

Scarica qui la sentenza

I Delegati di Cassa Forense Avv.ti Vincenzo Nocilla e Maria Annunziata comunicano il

BANDO PER L'ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER PROGETTI DI SVILUPPO ECONOMICO DELL’AVVOCATURA
(Art. 14 lett. a7 del Regolamento per l'erogazione dell'assistenza) N. 12/2017
 
Art. 1 - Oggetto
Cassa Forense, ai sensi dell’art. 14, lett. a7) del Regolamento per l’erogazione dell’assistenza e come da delibera adottata dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 29 novembre 2017, indice per l’anno 2017 un bando per l’assegnazione di contributi, fino allo stanziamento dell’importo di € 500.000,00, in favore di Ordini professionali forensi, Associazioni forensi maggiormente rappresentative ai sensi dell’art. 1, comma 3, L. 247/12 e loro articolazioni territoriali, Comitati Pari Opportunità istituiti presso i predetti Ordini o Associazioni.
Art. 2 - Destinatari
Sono destinatari del bando:
1) Ordini professionali forensi
2) Associazioni forensi riconosciute, alla data di pubblicazione del bando, maggiormente rappresentative ai sensi dell’art. 1, comma 3, L. 247/12 e loro articolazioni territoriali
3) Comitati Pari Opportunità istituiti presso i predetti Ordini o Associazioni.
Art. 3 – Contenuti del progetto
I progetti devono:
a) organizzare corsi di formazione di alta specializzazione prevedendo:
- un modulo teorico sugli aspetti giuridici della materia oggetto del corso; un modulo teorico sugli aspetti tecnici della materia oggetto del corso; un modulo di “case history” e/o di “best practice” sulla materia oggetto del corso e modulo pratico di esercitazioni nei profili professionali del settore (stage).
- la realizzazione del corso in collaborazione con operatori del settore (pubblici o privati) presenti sul mercato garantita da lettera di intenti/di disponibilità ad accogliere i discenti per lo stage
- la durata minima di 40 ore di cui almeno il 25% riservate al quarto modulo
- il corpo docente, nominato sulla base del curriculum scientifico e/o professionale in coerenza con i temi trattati, così composto: professionisti di comprovata esperienza nel settore di riferimento e/o professori/ricercatori universitari, unitamente a top manager e/o funzionari di aziende leader nel settore di riferimento
- il numero dei partecipanti non dovrà essere inferiore a 15 nè superiore a 30
- le modalità di selezione dei partecipanti che dovranno garantire trasparenza e
correttezza sostanziale, parità di genere e almeno copertura del territorio del circondario del Tribunale
b) beneficiare gli iscritti alla Cassa Forense
c) fornire l’indicazione analitica dei costi mediante preventivi
d) riportare nel materiale divulgativo/pubblicitario la dicitura “Progetto realizzato con il contributo economico di Cassa Forense”
e) essere realizzati entro il termine di un anno dalla approvazione degli stessi, pena la revoca del finanziamento e la restituzione dell’eventuale acconto ricevuto.
Art. 4 – Contributo
Il contributo:
- è erogato in due tranches (60% all’approvazione del progetto; 40% all’esito dell’esame della rendicontazione finale del progetto)
- può essere inferiore al budget di spesa totale indicato nel business plan
- può essere erogato anche a titolo di co-finanziamento
- non può essere superiore all’importo di € 25.000,00
Art. 5 - Modalità e termini della domanda
A pena di inammissibilità, la domanda redatta sul modulo allegato al bando deve essere inviata unitamente al progetto e ai documenti a corredo di cui all’art. 3, entro le ore 12:00 del 28 febbraio 2018 esclusivamente a mezzo PEC (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).
Non sono ammesse domande presentate con modalità e/o canali diversi.
Alla domanda devono essere allegati:
- i preventivi dei costi
- curricula dei docenti
- la/e lettera/e di intenti/di disponibilità ad accogliere i discenti per lo stage
- gli indicatori di misurazione delle opportunità occupazionali e/o di sviluppo di ruoli e competenze nelle materie oggetto del corso.
Art. 6 – Graduatoria
I contributi sono erogati, fino ad esaurimento dell’importo complessivo previsto dal bando, secondo una graduatoria formata in base ai seguenti criteri preferenziali:
- corsi di specializzazione in aree nuove e non tradizionali quali, a titolo esemplificativo
e non esaustivo: rapporti giuridici e contratti internazionali, concorrenza, sanitario e farmaceutico, alimentare, ambientale, informatica e privacy, arte e spettacolo, marketing
- maggior ambito territoriale di riferimento
- minor costo del progetto
- durata del corso
- priorità cronologica di presentazione della domanda.
Con la presentazione della domanda si autorizza Cassa Forense a pubblicare sul sito internet la graduatoria/esito del bando.