Informiamo che in questo sito sono utilizzati solo “cookies tecnici” necessari per ottimizzare la navigazione; il presente sito può consentire l’invio di “cookies di terze parti”. Non sono utilizzati cookies di profilazione. Puoi avere maggiori dettagli e indicazioni sull’uso dei cookies utilizzati dal presente sito visionando l’informativa estesa (pagina privacy, su menu principale). Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, anche mediante l’accesso ad altra area o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio un’immagine o un link), ciò comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookies specificati nell’informativa estesa (art. 4.1. Provv. Generale n. 229 dell’8.05.2014 Garante Privacy).  

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.

Le Sezioni Unite con un importante arresto ( sen. n. 10143 depositata il 20/6/2012) riconosce la prevalenza dell'indirizzo di posta elettronica certificata per le notificazioni all'avvocato.

Dal 1/02/2012 , a prescindere dall'elezione di domicilio o della sede dell'avvocato, quando lo stesso ha indicato, come d'obbligo, il proprio indirizzo p.e.c., deve essere utllizzata per la notificazione di atti di impugnazione, sentenze etc, la modalità informatica. Anche la copia dell'atto da notificare dovrà essere estratta e cetificata in modlità informatica.

In allegato il testo integrale della sentenza
 
 
Pin It