Informiamo che in questo sito sono utilizzati solo “cookies tecnici” necessari per ottimizzare la navigazione; il presente sito può consentire l’invio di “cookies di terze parti”. Non sono utilizzati cookies di profilazione. Puoi avere maggiori dettagli e indicazioni sull’uso dei cookies utilizzati dal presente sito visionando l’informativa estesa (pagina privacy, su menu principale). Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, anche mediante l’accesso ad altra area o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio un’immagine o un link), ciò comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookies specificati nell’informativa estesa (art. 4.1. Provv. Generale n. 229 dell’8.05.2014 Garante Privacy).  

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.

Scarica qui la documentazione

Il Presidente del Consiglio Nazionale Forense, Avv. Andrea Mascherin, mi incarica di trasmettere alle Vostre cortesi attenzioni l’allegata nota, stamane ricevuta dal Ministero della Giustizia, di pari oggetto, al fine della più ampia diffusione tra gli iscritti.

Con i migliori saluti

Scarica qui la comunicazione

OGGETTO : MINISTERO DELLA GIUSTIZIA - comunicazione di Poste Italiane sulla nuova modulistica per l'invio di atti giudiziari e raccomandate giudiziarie

 

Ill.mi Signori Presidenti,

la Consigliera Segretaria del Consiglio Nazionale Forense, Avv. Rosa Capria, mi incarica di trasmettere alle Vostre c. a. l’unita nota, di pari oggetto, stamane pervenuta dalla Direzione Generale della Giustizia Civile del Ministero della Giustizia.

Con i migliori saluti,

ezio germani

 ______________________________

      

Repubblica Italiana logo Consiglio Nazionale Forense

                   Affari  Generali

                               - ezio germani -

                tel. 06.977488 - fax: 06.97748829

 

 

Per incarico del Presidente di Cassa Forense avv. Nunzio Luciano si invia comunicazione in merito al Modello 5/2018.

Cordiali saluti,

 

Scarica qui la lettera del Presidente

Scarica qui il testo del manifesto 

 

Nota del consiglio nazionale forense 

Il Regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione dei dati personali sarà direttamente applicabile negli Stati membri a partire dal 25 maggio 2018.

Anche gli studi legali, indipendentemente dalla loro dimensione, dalla struttura e dall’area di attività dovranno adeguarsi

I dati ai quali l’avvocato nell’esercizio delle sue funzioni ha accesso sono, per loro natura, particolarmente sensibili: essi possono infatti riguardare la salute, l’orientamento religioso politico o sessuale, dati giudiziari, situazione familiare, dati di minori etc, ed il loro trattamento obbedisce ad una logica specifica, diversa da quella dell’impresa commerciale, essendo intimamente connessa al rapporto di fiducia che lega l'avvocato al suo cliente e al rispetto degli obblighi deontologici, primo fra tutti l’obbligo di garantire il segreto professionale.

La divulgazione, anche accidentale di tali dati potrebbe ledere i diritti e la libertà delle persone coinvolte: l’avvocato dovrà pertanto avere una cura particolare nel proteggere tali dati, conformandosi alle previsioni normative che regolano la materia.

La protezione dei dati personali del cliente, oltre ad essere essenziale per garantire il segreto professionale, rappresenta un fattore di trasparenza e confidenzialità nel rapporto.

Al fine di evitare i pericoli della perdita di tali dati, gli avvocati dovranno prestare particolare attenzione a che:

  • Le finalità di trattamento dei dati e la loro trasmissione siano chiaramente definite;
  • Le misure di sicurezza (tanto informatica che fisica) siano precisamente individuate, definite e attuate;
  • Le persone coinvolte (segreteria, praticanti, colleghi, collaboratori a qualsiasi titolo) siano adeguatamente informate e coinvolte nel processo di protezione dei dati personali.

L’avvocato dovrà anche tenere presente che il progresso tecnologico deve comunque rispettare gli obblighi deontologici e normativi: pertanto, anche nelle ipotesi in cui lo studio abbia esternalizzato a terzi alcuni servizi (ad esempio l’utilizzo di una segreteria virtuale, la conservazione dei dati su cloud), o utilizzi propri mezzi di comunicazione a terzi (sito web, blog, servizi di consultazione on line, utilizzo di siti terzi), dovrà prestare la massima attenzione a che i dati siano trattati in modo sicuro e nel rispetto delle norme.

Il nuovo Regolamento, oltre ad individuare i principi cui ci si deve attenere ai fini della protezione dei dati del cliente, consente all’avvocato nuovi spazi di intervento professionale: quali giuristi in possesso di particolari competenze potranno infatti prestare consulenza in materia di privacy ai loro clienti, e rivestire le funzioni di responsabile della protezione dei dati, ove in possesso anche di competenze tecniche specifiche.

La presente guida vuole essere un aiuto agli avvocati per consentire loro di adeguarsi alla normativa in materia di protezione dei dati personali.

Non pretende di essere esaustiva, anche in considerazione sia del fatto che il Regolamento, con l’introduzione del principio di responsabilizzazione (accountability) prevede che ciascuno conformi le misure da adottare alla propria organizzazione, sia che, al momento della sua redazione, non è ancora stato approvato in via definitiva il decreto legislativo di adeguamento e armonizzazione dell’ordinamento al GDPR (decreto che, pur non incidendo sull’applicabilità diretta delle norme del Regolamento, dovrebbe introdurre regole specifiche in tema di trattamenti di alcune categorie particolari di dati, nonché dei dati giudiziari, e prevedere delle specifiche norme transitorie), e sarà pertanto soggetta a modifiche ed ampliamenti.

Roma, li 22 maggio 2018

 

CHIARIMENTI
Al fine di chiarire alcuni dubbi interpretativi, si precisa che non vi è alcuna proroga in merito alla necessità di dare esecuzione agli adempimenti previsti dal GDPR, che dal 25 maggio u.s. è pienamente applicabile.
L’intervenuta proroga riguarda, infatti, solo il termine per l’emanazione del Decreto Legislativo relativo alle disposizioni del GDPR che lasciano libertà di normazione al Legislatore nazionale.
Il D.Lgs. n. 196/03 (cd. Codice della privacy) è abrogato a decorrere dal 25 maggio 2018 per le parti in contrasto con il GDPR.
Roma, 29 maggio 2018

ServiziSicuri.com Srl ha stretto una convenzione con la Cassa Nazionale Forense, di cui provvedo a fornire il link:

 

 

ed ha dedicato ai facenti parte un listino utilissimo sia per i servizi di supporto alle fasi pre-fido che alle fasi post-fido( All. 1 ).

 

Servizisicuri.com Srl, sponsor unico 2018 di Federpol, è una società fornitrice di informazioni commerciali e indagini patrimoniali in possesso di regolare licenza di 
Pubblica Sicurezza ex art. 134 T.U.L.P.S. 

 

L'esperienza maturata grazie alla pluriennale collaborazione con i maggiori attori del mercato del credito, ci ha permesso di sviluppare sistemi di informazioni e di indagini specializzati per il settore finanziario e del credito, capaci di apportare validi vantaggi tramite:

  • Verifica dell'affidabilità e della consistenza economico-patrimoniale dei clienti. 
  • Reperimento delle informazioni utili per l'attività legale extra giudiziale.
  • Individuazione di tutti gli elementi strategici per l'azione di recupero del credito.

I nostri report sono configurati e modulati in base alle reali esigenze operative dei nostri partner, questo ci permette di produrre un servizio dedicato e performante, che qualitativamente si caratterizza per:

  • Attendibilità delle informazioni aggiornate e verificate in loco.
  • Dati derivati da fonti ufficiali.
  • Puntualità e consegna dei report in tempi certi.

Accesso a fonti dirette aggiornate ed affidabili, ottimizzazione delle risorse operative e utilizzo di soluzioni informatiche all'avanguardia, sono gli ingredienti che ci consentono di proporre con un ottimo rapporto qualità-prezzo ogni tipologia di report,come ad esempio:

  • Informazioni commerciali
  • Rintracci e informazioni per il recupero
  • Report anti riciclaggio
  • Indagini massive
  • Indagini bancarie

Per favorire una prima conoscenza su di noi alleghiamo una suite di presentazione ( All. 2 ) ed una scheda tecnica dei prodotti ( All.3 ).

Vi invitiamo inoltre a visitare il nostro sito internet ed da usufruirne per tutte le attività sopra-descritte anche in termini di link utile www.servizisicuri.com

Certi di ricevere presto Vostro cortese riscontro ci è gradita l'occasione per porgere i nostri, 

Distinti Saluti.

Scarica qui la comunicazione